(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Turismo

Accordo Quadro con ACI – Automobile Club d’Italia per attività di ricerca, formazione e consulenza nel settore turistico

L’Accordo Quadro stipulato tra ACI – Automobile Club d’Italia e l’Università degli Studi di Milano Bicocca, sede amministrativa del CRIET – Centro di Ricerca Interuniversitario in Economia del Territorio, segna l’inizio di un ampio e pluriennale progetto di collaborazione per lo sviluppo di territori, imprese e comunità locali in ambito turistico.
Molteplici, infatti, sono le attività previste dall’accordo, che spaziano dalla collaborazione in ambito scientifico per la realizzazione di studi sul settore turistico, all’organizzazione di workshop e convegni per la divulgazione e la socializzazione dei risultati di ricerca, ad attività di consulenza su specifici servizi rivolti da ACI ai propri utenti, fino alla partecipazione congiunta a bandi regionali, nazionali e internazionali di cofinanziamento delle attività di ricerca. Non meno importante, poi, la cooperazione in ambito formativo, rivolta sia agli studenti che agli operatori di settore. Per i primi sarà possibile attivare stage formativi presso le strutture di ACI, ma anche sviluppare progetti di tesi di laurea e finanziare specifiche attività di formazione per favorire l’inserimento dei giovani laureati nel mondo del lavoro. La formazione manageriale continua, invece, interesserà l’aggiornamento delle competenze di figure professionali già inserite nel settore turistico e nei suoi comparti, nell’intento di accrescerne la capacità decisionale.
L’accordo, in sintesi, rappresenta un’interessante formula per operare in forma sinergica e concreta il rilancio del settore e delle organizzazioni ivi operanti.