(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Materie Prime

Attività energetiche – La sicurezza come hub per l’innovazione tecnologica

La Direzione Generale per la sicurezza anche ambientale delle attività minerarie ed energetiche, in collaborazione con RSE e CRIET, presenta i principali risultati dei progetti avviati dal Network per la sicurezza offshore, iniziativa della DGS UNMIG che, dal 2014, riunisce Università, Enti di ricerca e Forze Armate per garantire la massima sicurezza delle attività nel settore degli idrocarburi, attraverso il miglioramento, l’applicazione e la condivisione delle conoscenze in campo scientifico.

Valorizzando l’importanza e la strategicità dell’innovazione tecnologica in ambito sicurezza, gli Enti del Network proporranno un aggiornamento sullo stato delle attività di ricerca in corso e descriveranno le principali evidenze dei propri progetti.

In questa delicata fase di transizione verso un’economia low carbon, si vuole discutere sulle condizioni di natura economica, tecnologica, sociale e culturale che spiegano oggi il bisogno di nuove tecnologie per affrontare in modo efficace e sostenibile il cambiamento.

I rappresentanti del mondo dell’industria, della cittadinanza e della ricerca parteciperanno a una tavola rotonda dedicata al tema delle tecnologie innovative, con particolare attenzione ai vantaggi per la sostenibilità ambientale e alle sinergie con altri contesti nei quali sono richiesti strumenti efficaci per il monitoraggio e la prevenzione di rischi ambientali.

Documenti

Programma