(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Materie Prime

BUIG “IL MARE” – Terza edizione

La Strategia per l’Economia Blu riconosce che i mari e gli oceani rappresentano un motore per l’economia europea con enormi potenzialità per l’innovazione e lo sviluppo sostenibile nei settori marino e marittimo. Altresì in mare sono localizzate infrastrutture energetiche e risorse geominerarie tradizionali e future, nonché parti di loro sistemi fondamentali per garantire la sicurezza degli approvvigionamenti e per lo sviluppo di know-how e dell’innovazione tecnologica verso tecnologie pulite, sicure e climate neutral.

Dopo l’edizione del 2013 e quella del 2015, in un periodo di grande trasformazione, ci è sembrato opportuno curare una nuova edizione speciale BUIG “IL MARE” per continuare a tracciare ed integrare i lavori precedenti con aggiornamenti ed approfondimenti, mantenendo uno stile scientifico-istituzionale sintetico.

Questa terza edizione non ambisce alla completezza, ma rappresenta un lavoro corale insieme alle istituzioni con cui quotidianamente si lavora “sul” mare e “per” il mare. Si tratta di un’ulteriore tappa di un percorso in evoluzione di cui si vuole lasciare traccia, ad uso anche di altre istituzioni, di ricercatori e vuole essere anche un’occasione di approfondimento open source per docenti e studenti di vari gradi scolastici ed universitari. In ultimo, ma non meno importante, ci rivolgiamo ai tanti cittadini e alle organizzazioni della società civile che ripongono fiducia nelle istituzioni quale fonte di informazione qualificata e trasparente.

Questo volume, infine, è un contributo del Ministero dello Sviluppo Economico, e in particolare della Direzione Generale per le Infrastrutture e per la sicurezza dei sistemi energetici e geominerari, all’iniziativa Ocean Decade delle Nazioni Unite per voce della Commissione Oceanografica Intergovernativa dell’UNESCO, un piano di durata decennale (2021-2030) dedicato alle scienze marine, alla protezione degli oceani e allo sviluppo socio-economico in armonia con gli equilibri ambientali.

Documenti

Il Mare-Terza edizione-Ottobre 2020
Allegato-Poster scientifici CLYPEA