(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Sviluppo Sostenibile ed Economie Circolari

Economie circolari e sviluppo sostenibile. Un’analisi cross-country Italia-Francia

Il convegno realizzato da CRIET con la collaborazione di Ipsos e IlFac ha voluto riunire alcuni dei principali esperti italiani e francesi appartenenti sia al mondo delle imprese che delle istituzioni, che, con differenti competenze ed esperienze in ambito tecnico e scientifico, hanno fornito il loro contributo su un tema di estrema attualità ed importanza, quale quello delle economie circolari.

L’obiettivo del convegno è quello di confrontare il differente approccio delle imprese italiane e francesi alle economie circolari. Attraverso un’analisi cross-country di tipo field si è analizzato se le imprese italiane e francesi conoscessero e adottassero il concetto di economia circolare nonché i principali vantaggi e svantaggi individuati da esse individuati.

Documenti

Programma
Presentazione dei Risultati
Atti