(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Turismo

Prospettive del “federalismo turistico” e possibile convergenza pubblico-privato

Profonde trasformazioni stanno caratterizzando il sistema turistico nazionale a fronte del cambiamento intervenuto nel sistema legislativo con particolare riferimento al federalismo turistico. Fra le altre, emergono le seguenti problematiche, che rappresentano gli obiettivi di approfondimento e confronto del convengo:

  • esaminare le modalità di adozione della nuova regolamentazione da un punto di vista organizzativo; è infatti interessante verificare le differenti modalità con cui le regioni intervengono relativamente alle attività turistiche; in particolare la stessa responsabilità dell’organizzazione promozione turistica è in vari casi associata, dalla varie regioni, a “settori differenti” (area internazionalizzazione, cultura e turismo, commercio e turismo, ecc)
  • valutare le differenti modalità di definizione dei rapporti regioni-province in termini di funzioni svolte, compiti e modalità di coordinamento; anche alla luce dello sviluppo sinergico pubblico-privato.
  • valutare i diversi approcci regionali e territoriali al brand turistico, spesso affrontato con modalità difformi e poco integrato tra pubblico e privato.

Documenti

Programma
Atti