(function(i,s,o,g,r,a,m){i['GoogleAnalyticsObject']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,'script','https://www.google-analytics.com/analytics.js','ga'); ga('create', 'UA-84209681-1', 'auto'); ga('require', 'linkid'); ga('send', 'pageview');

Economia Sanitaria

Dal 1978, data di avvio delle tre “riforme sanitarie”, la legislazione sulla sanità italiana è andata incontro a notevoli trasformazioni in quanto il Sistema Sanitario Nazionale ricopre un ruolo molto importante all’interno delle voci di bilancio nazionali.

L’area Economia Sanitaria di CRIET presenta ricerche e progetti che hanno l’obiettivo di analizzare la gestione del SSN a 360°. Gli studi infatti, partendo dall’osservazione delle esperienze locali sul fronte dell’integrazione ospedale-territorio, sviluppano un confronto del rapporto tra Stati e Regioni in riferimento ai decreti sanitari, anche in una prospettiva internazionale.

I progetti di ricerca valutano sia la governance e l’efficienza di un approccio manageriale fondato sulla direzione per obiettivi, sia il punto di vista dei cittadini in merito al sistema sanitario nel suo complesso, fino a indagare il ruolo della tecnologia a supporto della governance del SSN e della qualità dell’assistenza sanitaria.

Ricerca